key shaped pendantsNon è divino? – Che cosa? – Tiffany. È una meraviglia, vero? Capisci cosa intendo quando dico che niente di brutto può accaderti qui?” spiegava Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany. E certo l’atmosfera della più famosa gioielleria del mondo a molti può sembrare paradisiaca. Holly, la protagonista del celebre film, ci andava per farsi passare le “paturnie”.

 

Chissà se le sarà capitato di posare lo sguardo su uno di quei meravigliosi ciondoli a forma di chiave d’oro create dal gioielliere newyorkese? Certo il brillare dei diamanti sull’impugnatura disegnata a forma di cuore o di quadrifoglio e l’elegante foggia in oro giallo o bianco fanno scordare i guai…

 

Qualche anno fa Tiffany presentò addirittura un’intera collezione Keys che oggi comprende anche una chiave gioiello dedicata alla natura, all’arte e alla tradizione classica italiana: si chiama Blossom Key e ricorda un fiore a sei petali in argento o in oro giallo, bianco o rosa.

 

Ma in ogni gioielleria possiamo essere accontentati se vogliamo esprimere i nostri sentimenti o sugellare una promessa d’amore con questo il bijou. Ve ne sono veramente di tutti i tipi e per tutte le tasche perché la chiave è sempre stata un’ottima scelta. Nel caso di una collana basta una semplice considerazione: cosa c’è di più significativo di una piccola e preziosa chiave portata vicino al cuore? Un motivo che ha ispirato tanti maestri dell’arte orafa di ogni epoca.

 

Con abilità certosina, tanta creatività e spirito d’innovazione sono nati piccoli capolavori da museo destinati a ornare principesse o grandi dame o a testimoniare l’appartenenza a qualche esclusivo ordine o club. In fondo si tratta sempre di legare qualcuno a qualcun altro. Lo sfarzo delle pietre, la nobiltà dell’impugnatura ornata di corone, fiori o animali fantastici, la ricercatezza con cui venivano cesellate le mappe hanno reso questi “legami” degni della storia dell’arte.

 

Ma ai giovani innamorati non servono i diamanti per promettersi un amore che sia “per sempre”. Ed ecco che delle chiavi comuni, magari ambrate dalla patina del tempo, possono diventare molto preziose per chi le indossa solo perché lui, o lei, le ha rese importanti. Forse è solo una moda, ma sicuramente molto romantica.

 

Usare chiavi più o meno realmente preziose come ornamenti a volte sconfina nel folklore facendole diventare quasi oggetti magici, come fossero amuleti. In alcune tradizioni si dice che possano guarire piccoli malanni come la tosse o gli eccessi di nervosismo. Se poi la mappa ha tre denti, questi fanno sicuramente riferimento a ricchezza, salute e amore.

 

Forse Holly di Colazione da Tiffany non avrebbe mai indossato una chiave che non valesse una cifra minima a tre zeri, ma che importa? Il fascino di quest’oggetto crea sempre tante storie ricche di significato.

 

E voi? Avete mai indossato o regalato ciondoli a forma di chiave? Raccontatecelo nei commenti!